Prosegue la mostra a Castrocaro Terme

Proseguirà per tutto Febbraio la mostra “…this is my dog!” presso il Ristorante “La Cantinaza” Piazza Garibaldi, 45 – Castrocaro Terme – FC

Ringrazio Franco Poli per avermi ospitato e tutti i curiosi che hanno visitato la mostra!

Un ringraziamento particolatre va anche a Marco Viroli e Federica Pasini.

International Prix Art Collection 2012

Il 23 Giugno è avvenuta la premiazione presso l’Hotel Miramare di Cesenatico (FC) dei premi “International Prix Art Collection 2012”.

3 nuove opere dell’Officina del Riciclo saranno in mostra e in vendita presso l’Hotel New Bristol a Cesenatico (FC) insieme ad altri numerosi artisti, dal 23 Giugno fino alla fine del mese di Agosto.

L’intera manifestazione è sotto il patrocinio di ARTEXPO’ GALLERY con cenni critici di M.R. Belgiovine e F. Pasini storici d’arte. Presto sarà pubblicato anche il catalogo della mostra.

Se qualcuno fosse interessato può contattarmi direttamente via mail o visitare il sito www.artexpo-gallery.it

Buona estate d’arte e musica!!!

Davide

Calendario Mostre 2012

Eccovi un breve promemoria delle prossime mostre in programma dell’Officina del Riciclo;

  • “ARTEGGIAMOCI” Rassegna Artistica Internazionale a Roma presso la Galleria Espositiva Baccina 66 in Via Baccina 66 – 00184 Roma dal 19 al 26 maggio 2012. Vernissage e apertura sabato 19 Maggio 2012 ore 19:00.
  • “RICICL’ ART 2012” presso Palazzo DE MURO in Via XX Settembre – ROSSANO (Cs) dal 22 al 27 Maggio 2012.
  • “INTERNATIONAL PRIX ART COLLECTION 2012” Collettiva presso gli Hotel Miramare, New Bristol e Domus Mea di Cesenatico (FC) dal 23 giugno al 30 agosto 2012.
  • “ATTRAVERSO LE PIEGHE DEL TEMPO” Collettiva Photogem Exhibition all’interno di Nettuno Photo Festival Edizione 2012 presso Forte Sangallo di Nettuno (Roma) dal 29 Agosto al 9 Settembre.
  • “VINTAGE” Fiera degli oggetti d’annata, del modernariato, del collezionismo presso la Fiera di Forlì dal 21 al 23 Settembre 2012.
  • “REPTILUS” 3° edizione presso la Fiera di Forlì dal 13 al 14 Ottobre 2012.

Questi sono gli eventi già programmati ma presto ce ne saranno degli altri che sono in via di definizione….a presto!!!

ECOLIGHT – Comunicato Stampa per Ecomondo

COMUNICATO STAMPA

In carcere i RAEE diventano arte
Il Museo del Riciclo ad Ecomondo 2011
Con il progetto del consorzio Ecolight, le opere realizzate dai detenuti delle case circondariali di Forlì e Bologna in mostra nella hall sud della Fiera di Rimini (dal 9 al 12 novembre)

Una giostra, un pesce e un settimino realizzati con rifiuti elettronici. Sono le opere fatte dai detenuti dei laboratori RAEE in carcere gestiti dalle cooperative sociali Gulliver e IT2, in collaborazione con l’associazione Recuperiamoci. Alla quindicesima edizione di Ecomondo, il Museo del Riciclo (www.museodelriciclo.it) del consorzio Ecolight presenta l’arte che arriva dalle case circondariali di Forlì e Bologna. «Abbiamo deciso di ospitare le opere nate all’interno del progetto RAEE in carcere, un’iniziativa importante sotto il profilo sociale e ambientale dove, attraverso il disassemblaggio dei rifiuti elettronici viene data una solida opportunità di lavoro alle persone in esecuzione penale», precisa Walter Camarda, presidente di Ecolight, consorzio per la gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, pile e accumulatori, e che è partner del laboratorio di Forlì. «Dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, in occasione di Ecomondo il Museo del Riciclo si trasforma da portale web a spazio concreto da visitare. E si apre al tema del sociale. L’arte che nasce dai rifiuti – questo il tema centrale del Museo del Riciclo – diventa occasione per una rieducazione, nel rispetto dell’ambiente e nel rispetto della legalità».
Accanto alle opere realizzate dai laboratori di RAEE in carcere, il Museo presenta anche alcune installazioni che sono state presentate all’ultima edizione del concorso internazionale di pittura e design “Rifiuti in cerca d’autore”. Tra queste, “Mediterraeneo” di Paolo Nicodemo, vincitrice del premio Ecolight quale miglior opera fatta con i rifiuti elettronici, ma anche “Tree of Life” di Davide Lazzarini, “Lampadoro” della statunitense Giorgia Smith e “Compostuter” di Giulia Conti e Leda Sacchetti. Assoluta novità sono invece “Electronic flower”, “Social Network: comunicare, emozionarsi”, “Calma apparente” e “Deva di bambù” opere che Olga Marciano e Giuseppe Gorga hanno realizzato appositamente per il Museo del Riciclo in occasione di Ecomondo 2011. Sono solo “assaggi” delle oltre 250 opere realizzate con materiali riciclabili e selezionate da una giuria di giornalisti professionisti che il Museo del Riciclo custodisce nella sua sede virtuale: il portale www.museodelriciclo.it. Presso lo stand, sarà possibile esprimere la propria preferenza per l’opera che piace di più attraverso Facebook: ogni giorno, ai primi 150 sarà regalata una luce da lettura firmata Ecolight.
«Portiamo un messaggio di valore in quella che è la più grande vetrina dedicata all’ambiente», prosegue il presidente di Ecolight. «Il progetto Museo del Riciclo è nato un anno e mezzo fa con il preciso scopo di dare valore al lavoro dei molti artisti che, utilizzando materiali di scarto, arrivano a realizzare delle opere. È un modo per stimolare e accrescere la sensibilità sul tema dei rifiuti, in particolare sui rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche». I RAEE infatti rappresentano una delle sfide più interessanti per l’Europa e l’Italia. «Partendo dalla consapevolezza che gli oggetti elettronici caratterizzano quasi ogni momento della nostra vita, diventa quindi necessario raccoglierli e riciclarli non solamente per fornire importanti materie prime seconde, ma anche limitare la dispersione di sostanze inquinanti», continua il direttore generale del consorzio Ecolight, Giancarlo Dezio. Con il laboratorio RAEE in carcere, accanto a queste finalità, si aggiunge lo scopo sociale: permettere il reinserimento lavorativo delle persone in esecuzione penale. Dall’avvio della sperimentazione (settembre 2009) il laboratorio di Forlì ha impegnato complessivamente 6 persone detenute, di cui 3 assunte. Complessivamente, il laboratorio ha lavorato circa 300 tonnellate di RAEE.

RAEE in carcere – Partito nel 2005 all’interno dell’iniziativa comunitaria Equal “Pegaso” finanziata dalla Regione Emilia-Romagna con il Fondo Sociale Europeo, il progetto vuole fornire opportunità di lavoro e di reinserimento sociale per i detenuti delle case circondariali di Bologna, Forlì e Ferrara. Molti gli enti e le società che hanno promosso il progetto, sotto il coordinamento di Techne, organizzando tre laboratori per il trattamento dei RAEE per favorirne il recupero e il riciclo prima del loro invio agli impianti di trattamento finale. In questi laboratori – gestiti dalle cooperative sociali it2, Gulliver e Il Germoglio – vengono impiegate persone in esecuzione penale. Ecolight è partner del laboratorio di Forlì gestito dalla cooperativa sociale Gulliver.

Ecolight – Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.500 aziende, è il terzo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. Rappresentando più del 90 per cento del settore, è punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e per i produttori di apparecchi di illuminazione. Tratta tutte le tipologie di Raee. www.ecolight.it.

Ufficio Stampa Ecolight: Eo Ipso
Info: Marco Parotti – 340.9665279 – mparotti@eoipso.it

ACQUAPURA A RIMINI ad ECOMONDO EDUCATION 2011!

Associazione Salerno in arte – Rifiuti in cerca d’Autore – Premio internazionale di pittura e design 3° edizione Acqua Pura Mostra interattiva.

Dal 9 al 12 novembre 2011 Collettiva del Premio Rifiuti in cerca d’Autore 3a Edizione – Acquapura a RIMINI FIERA per ECOMONDO 2011.

CON IL PATROCINIO DEL MINISTERO DELL´AMBIENTE – ECOMONDO EDUCATION EDIZIONE 2011

L’Officina del Riciclo sarà presente nel Padiglione B7-D7 con l’opera “Tree of Life” realizzata con il RAEE dove ha partecipato al concorso medesimo a Salerno.

Al via Ecomondo Education, la rassegna di attività educative, animazioni e spettacoli sui temi dell´ecologia che Rimini Fiera propone alle scuole e che si svolge col patrocinio del Ministero dell´Ambiente.
Novità di quest´anno: la sezione Education ritorna in fiera. La manifestazione, ambientata per due anni consecutivi nel centro storico di Rimini,  si svolgerà nel 2011 nel Padiglione B7-D7 del quartiere fieristico

Il Salone si anima nuovamente di laboratori e tante iniziative “verdi” per insegnare, divertendo il giovane pubblico, le buone pratiche quotidiane necessarie a garantire uno sviluppo sostenibile, rispettoso dell´ambiente e del suo naturale equilibrio.
Accanto alle attività dedicate come di consueto ai bambini, numerose le proposte adatte anche ai ragazzi delle scuole superiori. Si estende così al pubblico degli adolescenti, abituali frequentatori di Ecomondo, la fruibilità di varie iniziative di gioco e formazione.
Tra i principali temi in programma per questa edizione: gli effetti dell´attività umana sull´ambiente e sul clima, il riciclo dei rifiuti e dei vari materiali, il corretto utilizzo delle risorse (acqua, aria, suolo, materie prime etc.), le energie da fonti rinnovabili e il risparmio energetico, la mobilità sostenibile.

Piattaforma culturale di respiro internazionale che attraverso la forza creativa degli artisti mira ad incrementare l’attenzione sulle tematiche ambientali. Il progetto, attraverso l’arte, affronta un aspetto importante della società contemporanea, quello dell’educazione alla raccolta differenziata, del riciclo delle materie riutilizzabili e della salute del cittadino. Perla Terza Edizione il tema specifico è l’acqua l’uso consapevole di questa preziosa risorsa. Visite guidate di 15min. nel meraviglioso e creativo mondo degli oggetti che non muoiono.

DUMPING ART 2011 / dalla discarica al riciclo: arte a tutela dell’ambiente.

DUMPING ART 2011 / dalla discarica al riciclo: arte a tutela dell’ambiente

RISULTATI DELLA SELEZIONE DEL CONCORSO

Ecco il risultato della selezione del concorso nazionale DUMPING ART 2011 dalla discarica al riciclo/arte a tutela dell’ ambiente evento a cura di Elena Boschieri ed Elisabetta Lodoli con la partecipazione di artisti impegnati in progetti artistici ed educativi per il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente.

 Alla giuria hanno partecipato:

Pietro da Passano – Direttore di Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

Sebastiano Sciortino – Assessore all’Ambiente della Provincia di Genova

Antonella Mastrorilli – Architetto e docente presso l’Ecole Nationale Superieure d’Architecture et de Paysage de Lyon

Pinuccia Montanari – Assessore alla Riduzione Rifiuti del Comune di Genova

Giorgia Cassini – Direttore Museale critico d’arte e curatore di mostre.

Fiorella Odone Bagliano – Rappresentante del FAI Fondo Ambiente Italiano

Marzia Scarfò – Coreografa e scenografa

I primi 5 artisti premiati e selezionati dalla giuria sono:

Francesco Varesano (Roma)

Ester Negretti (Como)

Pietro Ricucci (Foggia)

Davide Lazzarini (Rimini)

Annalisa Ramondino (Roma)

Prevista per loro la consegna della targa alla premiazione, la pubblicazione dell’opera su catalogo e l’esposizione delle opere presso lo spazio espositivo Artelier e/o in altre sedi espositive del circuito.

Altri artisti selezionati dalla giuria:

Valentina Mayer (Roma) Elisa Furini (Imperia) Valentino Tamburini (Cuneo) Maria Capellini (Carrara) Gigi Degli Abbati (Genova) Riccardo Accarini (Savona)

Prevista per loro la segnalazione durante la premiazione, la pubblicazione dell’opera su catalogo e l’esposizione delle opere presso lo spazio espositivo Artelier e/o in altre sedi espositive del circuito.

INOLTRE a: Edmond Haxhiu (Savona) – Maurizio Melis (La Spezia) – Rosa Mammola (Savona) – Patrizia Biaghetti (Genova) Grazia Cantoni (La Spezia) – Gianni Lodi (La Spezia) – Ilenia Rosati (Pisa) – Giuseppina Longo (Taranto) Vittorio Zitti (Alessandria) – Elena Ruska (Svizzera) – Sergio Barboni (Torino) – Elisabeth Ruchti (Milano) Mauro Zo (Genova) – Alberto Magrin (Pavia) – Luciana Bertaccini (Massa)

Pubblicazione dell’ opera su catalogo con segnalazione della giuria.

Alla creazione di opere VERDI verrà dedicata una pagina del catalogo:

Roberto Scarpone (Savona) – Anna Matola (Savona) – Cinzia Li Volsi (Pordenone) Agli artisti stranieri sotto elencati verranno dedicate alcune pagine del catalogo Leke Benson (Warry, Nigeria) – Asena Dirican (Istanbul, Turchia) – Sequorè Bambata (Conacry, Guinea) Ad alcune creazioni di design verranno dedicate alcune pagine del catalogo: Gianni De Paoli (Genova) – Lufer (Parma) – Miriam Massolin (Belluno) Luigi Scavella (Salerno) – Daniele Caldato (Treviso) – Corrado Pinna (Palermo)

A creazioni di abiti e gioielli verrà dedicata una pagina del catalogo con la stampa di un icona dell’opera:

Lorena Giuffrida (Bergamo) gioiello – Francesca Mancini (Milano) gioiello Rosa Maria Scala (Savona) abito – Irene Sarzi Amadè (Mantova) abito – Sauro Montecchi (Arezzo) abito

Ad altri artisti partecipanti sotto elencati verranno dedicate altre pagine del catalogo con la stampa di un icona dell’opera:

 Angela Cigna (Genova) – Gianni Lodi (La Spezia) – Susanna Riconda Galletti (Genova) – Leonilde Campora (Genova) Elena Verardo (La Spezia) – Stefania Gesmundo (Genova) – Letizia Nicolini (Venezia) – Sergio Zucca (Genova) Alessandro Portunato (Genova) – Giorgio Gatto (Genova) – Letizia Strigelli (Firenze) – Mauro Martini (Genova) Eliana Bondi (Savona) – Enrico Carniani (Firenze) – Stefano Dall’Aste (La Spezia) – Giuseppe Ghigliotti (La Spezia) Laura Peluffo (Savona) – Francesco Colozzo (Napoli) – Nicola Aramu (Venezia)

“Acquapura” Rifiuti in cerca d’autore!

L’Officina del Riciclo sarà presente anche a Salerno per la manifestazione:

RIFIUTI IN CERCA D’AUTORE 

Acquapura


TERZA EDIZIONE
PREMIO INTERNAZIONALE DI
PITTURA, DESIGN E NARRATIVA

 premio rifiuti salerno

Il rispetto per la vita e per la natura tutta è alla base del nostro pensare e vivere quotidiano, dell’educazione, delle abitudini e del nostro modo di essere. Il resto, poi, viene da sé, quando si percepisce nella propria indole una forte passione per l’arte, una spiccata manualità, una creatività che si respira come l’aria e una decisa voglia di raccontare se stessi e il mondo con il linguaggio universale dei colori. L’arte diventa comunicazione di importanti messaggi sociali. Abbiamo fatto confluire le nostre esperienze in un unico, grande raccoglitore di idee: SART – Salerno in Arte.

Nasce così – primo in Italia – il Premio di Pittura e Design grazie al quale la sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente passa attraverso l’arte; un premio che ha sfidato il  “bunker” dell’arte contemporanea, dimostrando che c’è tanta brama di arte in giro, c’è tanta arte tra la gente e, soprattutto, tanta voglia di comunicare, attraverso l’unica forza espressiva immediata, le emergenze di questo mondo entrato così velocemente nel nuovo millennio e nella nuova era.

Se l’evoluzione scientifica e tecnologica è entrata in ogni ambito della nostra vita, si trascina però una marea di scarti e di scorie. Vogliamo raccontare questo momento storico per far nascere una riflessione ed una passione di tipo artistico-ambientalista, seguendo l’orma di grandi artisti. Abbiamo portato in giro per l’Italia il premio ed il nostro messaggio, con collettive di pittura che cominciano a contare i numeri “grandi” sia come artisti partecipanti, sia come visitatori. Ci hanno creduto in tantissimi e abbiamo scoperto quanto è forte il desiderio di parlare, attraverso l’arte, di un’emergenza così grande.

Il progetto, attraverso l’arte, affronta in un’ottica positiva un aspetto importante della società contemporanea, quello dell’educazione alla raccolta differenziata, del riciclo delle materie riutilizzabili e della salute del cittadino.  

Il Premio propone la realizzazione di opere che rappresentino una proposta originale e creativa e  costituiscano degli esempi in grado di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, della salute, al risparmio energetico, attraverso il riciclo dei rifiuti.

Il messaggio che colpisce del progetto è l’aspetto fortemente educativo sotteso alla realizzazione delle opere, che concentra l’attenzione sul problema dello smaltimento dei rifiuti, sulla raccolta differenziata, sul riciclo delle materie riutilizzabili e sulla salute del cittadino, tanto sul piano dei contenuti, quanto sul piano delle forme e dei materiali. L’arte dunque, in questa idea, non soltanto fine a se stessa, ma mezzo di promozione di messaggi sociali importanti.

SART (Salerno in Arte)  ha portato in giro per l’Italia, con il patrocinio del Comune di Salerno, della Provincia di Salerno, di Legambiente e del Consorzio Ecolight, il premio ed il messaggio, con collettive di pittura che hanno cominciato a contare i numeri “grandi” sia come artisti partecipanti, sia come visitatori.

logo salernoinarte copia.jpg

Puoi trovarci su: www.salernoinarte.it

Su facebook:     Premio Rifiutiincercad’Autore

Puoi scriverci su: salernoinarte@alice.it

Puoi contattarci telefonicamente: 335.6676408 – 338.8928758

La nostra sede è:

SALERNO IN ARTE
VIA ROMA 206
84121 SALERNO

Materia (non) Vitale

Finalmente si sta per realizzare un altro grande sogno!!!!
La settimana scorsa sono andato a Modena al Buk – Festival della piccola e media editoria 2011 ha firmare il contratto per il mio primo libro!!!!
“Materia (non) Vitale” questo sarà il titolo e dovrebbe essere dato alle stampe entro breve, sarà mia cura tenervi informati sulle novità in merito….

Esposizione di materia non vitale, ricilo materiale, esposizioni mostre – di Davide Lazzarini